Canada: “humans of basic income” fotografie per il reddito di base


Dopo l’iniziativa presa dal nuovo governo conservatore dell’Ontario di interrompere la sperimentazione del reddito di base, è nata una forte opposizione sociale che ha visto la partecipazione di molti anche nel mondo dell’accademia e della cultura. Tra le tante iniziative anche quella promossa dalla fotografa Jessie Golem che ha realizzato un progetto fotografico dal titolo “Humans of basic income”. Le fotografie realizzate sono dei ritratti di molti dei beneficiari del reddito di base in Ontario che tengono in mano cartelli in cui narrano le cose positive accadute loro durante la sperimentazione. Questi foto-ritratti sono stati pubblicati per una mostra aperta al pubblico a cui stanno partecipando migliaia di visitatori.

La sperimentazione è stata dichiarata “fallimentare” dal neo governo conservatore, malgrado mancano dati ufficiali (infatti questi andavano pubblicati alla fine del progetto) e malgrado e tante testimonianze raccolte anche dai media durante il programma. Una delle giustificazioni per il termine anticipato, da parte dei conservatori, è stata che le persone stavano a casa senza fare nulla. Le fotografie raccolte invece testimoniano, attraverso i cartelli esposti dai beneficiari, altri risultati. In molti infatti hanno ripreso gli studi, hanno mandato a scuola i figli, hanno cambiato casa e trovato un nuovo lavoro e in molti hanno potuto curarsi. Le affermazioni del governo sono state smentite anche dagli esperti che seguivano la sperimentazione. A questo punto il governo ha detto che le persone “devono cercarsi un lavoro”, ma in molti hanno risposto che proprio grazie al reddito di base si erano potuti dedicare finalmente ad un lavoro senza dover accettare obbligatoriamente qualsiasi lavoretto proposto dai servizi sociali. In molti hanno infatti denunciato che questo tipo di offerte non li facevano uscire dalla condizione di povertà. Al contrario, il reddito di base, ha permesso loro di ricollocarsi in campi dove avevano esperienze pregresse o formarsi per il lavoro a cui erano portati o fare altre attività.

La sperimentazione era destinata a 4000 persone che ogni mese ricevevano un’erogazione monetaria diretta.

Questa sperimentazione in Ontario ha aperto il dibattito anche in altre provincie canadesi come il Quebec che vuole introdurre un reddito minimo garantito o la British Columbia che propone nuova sperimentazione. Il dibattito si era imposto anche a livello nazionale tanto che sono nati studi per comprendere la spesa di una tale misura a carattere nazionale. La sperimentazione in Ontario aveva chiamato a raccolta anche gli attivisti e gli esperti delle reti per il reddito di base del Nord America che hanno tenuto, proprio nella provincia canadese, il loro congresso annuale.

Le foto stanno avendo anche un grande successo internazionale grazie anche ai social media e stanno circolando in tutto il mondo. La finalità di questo progetto fotografico è sostenere la proposta del reddito di base a partire dai beneficiari della sperimentazione canadese e contrastare le politiche del nuovo governo conservatore dell’Ontario intenzionato a chiudere la sperimentazione prima del tempo.

Per vedere le foto realizzate da Jessie Golem clicca qui

Anche noi come BIN Italia pubblicheremo le fotografie di Jessie Golem sul nostro profilo Facebook e Twitter per sostenere la sperimentazione del reddito di base in Ontario

 

Lascia un commento