Svizzera: Coronavirus, raccolta firme per l’introduzione di un reddito di base


I Junge Grune Schweiz hanno lanciato una petizione popolare online per chiedere al governo federale svizzero l’immediata introduzione di un reddito di base incondizionato. Di seguito il testo in italiano e il sito dove firmare la petizione:

Cari membri del Consiglio federale

Vi invitiamo a introdurre con effetto immediato un reddito di base incondizionato per l’intera popolazione svizzera, al fine di garantire una soluzione immediata e non burocratica per i salariati, i lavoratori autonomi e i datori di lavoro colpiti dalla crisi della Corona.

Perché è importante?

A causa della “situazione straordinaria” attualmente proclamata e della conseguente chiusura di molti negozi, infrastrutture e impianti, nonché dell’implementazione di future misure drastiche, i redditi della popolazione svizzera non sono più garantiti. Sia i lavoratori dipendenti che i lavoratori autonomi e i datori di lavoro sono sottoposti a forti pressioni economiche e sociali. Attualmente non è chiaro come la sicurezza del reddito debba essere garantita e attuata.

Il Consiglio federale deve emettere un reddito di base incondizionato con effetto immediato, in modo da garantire anche in futuro un reddito minimo per tutte le persone in Svizzera. Questo rimarrà in vigore a tempo indeterminato, almeno fino a quando lo status di “situazione straordinaria” non sarà revocato.

Il livello del reddito di base incondizionato dovrebbe basarsi sulle cifre dell’iniziativa “Per un reddito di base incondizionato”. Per un adulto dovrebbe ammontare a 2.500 franchi, per un bambino o un giovane a 625 franchi.

Per firmare clicca qui

Lascia un commento