Stati Uniti: un nuovo studio sulla sperimentazione di un reddito di base a Stockton


Due anni fa, la città di Stockton, in California, ha sperimentato un reddito di base incondizionato su alcuni residenti della città. La Stockton Economic Empowerment Demonstration (SEED) questo il nome del programma sperimentale promosso da Michael Tubbs, l’ex sindaco di Stockton, in California. Il programma includeva persone che vivevano con un reddito familiare pari o inferiore a $ 46.033.

Utilizzando i fondi donati da enti privati, la città industriale ai margini dell’area tecnologica della Bay Area ha avviato un piccolo programma sperimentale di un reddito di base di $ 500 al mese destinati a 125 residenti selezionati a caso che vivono in quartieri con redditi medi inferiori alla media della città. I destinatari potevano spendere i soldi come ritenevano più opportuno e non erano obbligati a completare alcun test antidroga, colloquio, test sui mezzi o sui beni o requisiti di lavoro. Hanno ricevuto i soldi, senza vincoli.

Una nuova analisi dei dati del primo anno di studio, mostra che il modo migliore per offrire alle famiglie più risorse è semplicemente quello di offrire loro più risorse. Un secondo studio riguardante il secondo anno dovrebbe essere pubblicato il prossimo anno. I ricercatori Stacia Martin-West dell’Università del Tennessee e Amy Castro Baker dell’Università della Pennsylvania hanno raccolto e analizzato i dati di coloro che hanno ricevuto il reddito di base di $ 500 al mese e comparato alcuni individui che non lo ricevevano (gruppo di controllo). Alcuni dei risultati hanno mostrato come il trasferimento di denaro abbia ridotto la “volatilità” del reddito, per esempio: le famiglie che ricevevano il denaro hanno visto i loro guadagni, di mese in mese, fluttuare del 46%, contro il 68% del gruppo di controllo. Le famiglie che ricevevano i 500 dollari al mese tendevano a spendere i soldi in beni di prima necessità, inclusi cibo, casalinghi, servizi pubblici e gas. (Meno dell’1% è andato a sigarette e alcol). Il denaro ha anche raddoppiato la capacità delle famiglie di pagare bollette impreviste e ha consentito alle famiglie beneficiarie di saldare i propri debiti. Le persone che ricevevano il denaro erano anche in grado di aiutare le loro famiglie e amici.
Immagine
Una beneficiaria di nome Laura Kidd-Plummer ha dichiarato che il reddito di base “mi ha aiutato a essere in grado di prendermi cura della mia spesa senza dover correre alla banca del cibo tre volte al mese. È stato molto utile. ” Durante lo studio, Laura ha anche vissuto un periodo come senzatetto quando il condominio in cui viveva ha avuto un incendio. Il reddito di base l’hanno aiutata ad assicurarsi un nuovo appartamento.
I ricercatori hanno anche scoperto che il reddito di base non dissuadeva i partecipanti dal lavorare, aggiungendo numerose prove che dimostrano che i benefici in denaro non riducono drasticamente la forza lavoro e in alcuni casi, al contrario, aiutano le persone a lavorare dando loro la stabilità di cui hanno bisogno per trovare e accettare un nuovo lavoro. Nello studio si è mostrato che la quota di partecipanti con un lavoro a tempo pieno è aumentata di 12 punti percentuali. Quando il programma è iniziato nel febbraio 2019, il 28% delle persone che si aspettava di ottenere il reddito di base aveva un lavoro a tempo pieno. Un anno dopo, il 40% di queste persone aveva un lavoro a tempo pieno. Il gruppo di controllo ha visto invece un aumento di soli 5 punti percentuali nell’occupazione a tempo pieno nello stesso periodo di tempo, dal 32% al 37%. In un’intervista, Martin-West e Castro Baker hanno suggerito che il reddito di base ha favorito la capacità personale di definire meglio gli obiettivi, l’assunzione dei rischi e gli investimenti personali.

Immagine

I ricercatori hanno affermato che i $ 500 extra al mese erano sufficienti per le persone con lavori part-time per prendersi del tempo libero in modo da poter collocare per lavori a tempo pieno che offrivano una retribuzione migliore. Hanno anche detto che i soldi avrebbero potuto aiutare le persone che non lavoravano affatto a trovare un lavoro, consentendo loro di pagare il trasporto per i colloqui.

“Il grande cambiamento è stato il modo in cui mi ha aiutato a vedere me stesso”,  ha detto Tomas Vargas, un altro dei beneficiari. “È stato assolutamente positivo: sono un imprenditore, penso a idee di business, faccio scelte di business, voglio essere finanziariamente stabile”. Quando il programma è iniziato, lavorava nella logistica. Ora, oltre a nutrire i suoi progetti, è un case manager per individui in libertà vigilata.  Ha notato che ricevere il denaro lo aveva reso più civicamente e politicamente impegnato, anche se più infuriato per il disprezzo del paese verso le famiglie a basso reddito.

Dopo un anno di sperimentazione, il 62% delle persone stava ripagando i debiti contratti in precedenza. I ricercatori hanno anche affermato che la maggior parte delle persone è passata da una probabilità di avere lievi disturbi di salute mentale a un “benessere mentale”. Si è visto, dunque, che i destinatari del reddito di base erano più sani, più felici e meno ansiosi degli individui che facevano parte del gruppo di controllo. “Il denaro è un modo migliore per curare alcune forme di depressione e ansia rispetto al Prozac”, afferma Michael Tubbs, ex sindaco di Stockton, che ha guidato il progetto. “Molte delle malattie che vediamo nella nostra comunità sono il risultato di stress e livelli elevati di ansia, attribuiti direttamente alla volatilità del reddito e al non avere abbastanza per coprire le necessità di base. Questo è ancora più vero nella crisi sanitaria in cui ci troviamo ora “.

Immagine

Il denaro veniva consegnato una volta al mese su una carta di debito, questo ha consentito ai ricercatori di tenere traccia di come la maggior parte delle persone spendeva i soldi. Una buona parte del reddito di base è stato speso per i generi alimentari.
Più lavoro, meno indigenza, più stabilità familiare, reti sociali meno tese, meno stress, meno incidenze di senzatetto, meno pasti saltati: questo è ciò che il benessere potrebbe dare al Paese.Il progetto dimostrativo di Stockton è stato solo l’inizio ed ora la coalizione Mayors for a Guaranteed Income (Sindaci per il reddito garantito), sta estendendo l’iniziativa a livello nazionale, con numerose città che pianificano di realizzare progetti simili.

Fonti:

The Atlantic 

 

 

Lascia un commento