Stati Uniti, Reddito di base: proposta una sperimentazione nello Stato di Washington


Il senatore dello stato di Washington Joe Nguyen ha proposto di condurre una sperimentazione di un reddito di base di 500 dollari al mese, della durata di due anni destinato a 500 adulti residenti nello Stato di Washington. I beneficiari individuati potrebbe essere le stesse persone che hanno anche diritto a ricevere assistenza sociale attraverso il programma alimentare dello stato. “L’economia è cambiata, la tecnologia è cambiata e il futuro è cambiato”, ha detto Nguyen presentando la proposta alla stampa locale. Con il declino dei posti di lavoro al dettaglio e di altri tipi di occupazione tradizionale, ha affermato: “Dobbiamo avere una sorta di reddito di base per prenderci cura delle persone che rimangono ai margini della società”. Nguyen è uno dei membri più liberali del Senato dello Stato di Washington, ed ha affermato che in genere gli piace il piano che Andrew Yang, il candidato alla presidenza degli Stati Uniti che propone un reddito di base di 1000 dollari al mese, ha proposto a livello nazionale. Tuttavia pensa che le spese del piano proposto da Yang abbia costi troppo alti. Secondo un think tank liberale,  il Center on Budget and Priorities Policy , il costo dell’introduzione di un reddito di base universale destinato a tutti i cittadini americani maggiorenni potrebbe avere un costo tra 30 trilioni e 40 trilioni di dollari in 10 anni. Nguyen ha dichiarato che il suo programma pilota di 500 persone avrebbe comportato un prezzo molto più piccolo: circa 7 milioni di dollari nel bilancio biennale dello Stato di Washington. “Questo è un approccio molto realistico e pragmatico, in modo che possiamo effettivamente ottenere maggiori informazioni su come ciò possa effettivamente svolgersi”, ha detto Nguyen. “Quindi è uno studio di ciò che possiamo fare anche a livello nazionale”.

Non tutti sono d’accordo sulla proposta, infatti il leader della minoranza del Senato Mark Schoesler, ha definito l’idea di Nguyen “una droga per accedere al socialismo”. Un altro leader democratico invece è stato meno negativo. Il leader della maggioranza al Senato Andy Billig, ha dichiarato “sembra un’idea creativa” e non vede l’ora di discuterla. Tuttavia, è troppo presto per dire cosa verrà incluso nel bilancio dello Stato quest’anno, ha affermato Billig. Al momento i legislatori hanno in programma di apportare modifiche al piano di spesa biennale approvato l’anno scorso.

Nguyen afferma che il programma pilota per il reddito di base, così come la sua espansione, potrebbero essere pagati attraverso  una nuova tassa ai datori di lavoro  che guadagnano oltre 1 milione di dollari l’anno. La proposta fiscale di Nguyen potrebbe raccogliere oltre  300 milioni di dollari l’anno.

Andre Yang, nel frattempo, propone un’imposta sul valore aggiunto del 10% per sostenere il suo piano di reddito di base universale. Il piano di Yang si baserebbe anche sulla riduzione della spesa per altri programmi di assistenza sociale,  secondo Politifact . I destinatari di alcuni programmi dovrebbero scegliere tra i loro benefici attuali e i 1.000 dollari al mese in contanti. Questa è un’opzione che differisce da quella di Nguyen. Secondo il disegno di legge di Nguyen, le persone che ricevono l’indennità di 500 dollari sarebbero ancora ammissibili per altri programmi basati sul reddito, come buoni pasto e programma di alloggi e bisogni essenziali dello stato. “Il punto è che il reddito di base non dovrebbe togliere i diversi servizi che ci sono  – anzi dovrebbe aumentare quei servizi”, ha detto Nguyen.

Fonte Crosscut

Lascia un commento