Stati Uniti: proposta di usare parte dei fondi tagliati alla polizia di Los Angeles per un progetto pilota di reddito di base


Per mesi, i politici di Los Angeles hanno discusso animatamente su come spendere decine di milioni di dollari tagliati dal budget del dipartimento di polizia della città dopo le proteste scoppiate per l’omicidio di George Floyd a Minneapolis lo scorso maggio. Una bozza di piano approvata dal consiglio comunale di Los Angeles a dicembre avrebbe  destinato 88 milioni  di dollari a programmi per la gioventù e attività ricreative, iniziative di abbellimento dei quartieri, programmi di lavoro e affari, servizi senza scopo di lucro e altro ancora.

Quella proposta ha incontrato l’opposizione del capo della polizia e del sindacato di polizia, nonché del  sindaco Eric Garcetti. Il sindaco ha posto il veto al piano, dicendo che il denaro riprogrammato dovrebbe concentrarsi maggiormente sulla giustizia razziale, sulla disuguaglianza di reddito e sui programmi di sicurezza della comunità. Martedì, con una mossa rara, il Consiglio comunale ha votato per annullare il veto di Garcetti, quindi è andato avanti con una proposta più dettagliata che sembra essere più vicina alla sua visione su come collocare i soldi. Garcetti, in una nota, ha detto di sostenere l’ultima versione del Consiglio di amministrazione del piano di spesa.

Secondo il piano approvato, 6 milioni di dollari sarebbero stati destinati a un programma pilota di reddito di base universale nel distretto di South LA e del centro cittadino. Tali programmi, che in genere forniscono uno stipendio mensile a un piccolo gruppo di residenti, sono stati lanciati per esempio a Stockton e Jackson, in Missouri. Secondo il piano iniziale, un totale di 500 famiglie di genitori single nel distretto di Price riceverà $ 1.000 al mese per 12 mesi.

Fonte: Basic Income: Today

Lascia un commento