Stati Uniti: nel Maine uno studio per sperimentare il reddito di base


Nello stato del Maine è nato un comitato legislativo che ha avviato uno studio per introdurre un reddito di base incondizionato ed universale.
L’idea è quella di erogare una somma di denaro per coloro che che vivono nel Maine, indipendentemente da quanto guadagnano.
Il presidente del comitato, il senatore Shenna Bellows, afferma che vale la pena studiare questa proposta e sperimentarla. “E’ necessario uno studio esplorativo”, ha dichiarato Bellows.
L’idea del reddito di base sta avendo una enorme attenzione negli Stati Uniti, dopo che, per le presidenziali del 2020, il candidato democratico Andrew Yang ha insistito per l’adozione di questo modello.
Bellows afferma che il comitato l’anno prossimo esaminerà le diverse opzioni e come lo stato possa finanziarlo,”Quindi la domanda è: come dovremmo pagarlo? È fattibile? Potrebbe non esserlo in uno stato come il Maine, ma questo è il lavoro del nostro comitato”, ha detto Bellows.
Alcuni avversari, come Jake Posik con il Maine Heritage Policy Center, sostengono che l’idea potrebbe non essere realistica. “Non è fattibile a meno di abolire le spese del programma anti-povertà esistente, qualcosa come un reddito di base universale potrebbe costare oltre dieci miliardi di dollari”, ha detto Posik.

Il comitato avvierà degli studi incontrando anche gli esperti e i residenti dello stato e per poter presentare un piano per la legislatura statale.

Fonte: WGME

Traduzione a cura di Fabrizio Legnani

Lascia un commento