Stati Uniti: la città di Austin verso un progetto pilota di reddito di base.


Austin si prepara a diventare la prima città del Texas a sperimentare un programma di reddito di base. Il progetto, sperimentale e accompagnato da uno studio sugli effetti del reddito di base, vedrà coinvolti 85 residenti a basso reddito. Il reddito di base sarà di 1.000 dollari al mese, equivalenti a circa un terzo del reddito medio della città, per un anno.

Il reddito di base sarà incondizionato e le persone saranno in grado di decidere autonomamente come soddisfare al meglio le proprie esigenze. Il denaro può essere utilizzato per le spese tipiche di una persona – affitto, cibo, assistenza all’infanzia – ma senza vincoli, a differenza della maggior parte dei programmi di pubblica utilità come buoni pasto o buoni per la casa.

Austin si unisce a Denver, Baltimora e un’ondata di altre città degli Stati Uniti che hanno recentemente introdotto programmi pilota sul reddito di base. Le iniziative sono esperimenti su piccola scala sul reddito di base, necessari anche a verificare quali risultati si raggiungono dando direttamente denaro alle persone. Si tratta di una strategia di rete di sicurezza sociale più efficace per combattere la povertà rispetto alle politiche prescrittive che pongono altre condizioni agli aiuti per beni essenziali come cibo, alloggio e altri servizi.

Gli Stati Uniti non hanno mai intrapreso uno sforzo così ambizioso. Ma l’assistenza federale durante i primi due anni della pandemia – l’ erogazione di miliardi di dollari tramite pagamenti di incentivi una tantum e crediti d’imposta per i bambini – è stata un esperimento nazionale di trasferimenti di denaro incondizionati per un ampio segmento di americani a basso reddito. Questo ha fatto  si che molte persone siano rimaste nelle loro case , hanno potuto risparmiare e persino contrastare difficoltà alimentari dei bambini, secondo i dati del sondaggio del Census Bureau.

Uno studio del 2018 sul vero programma di reddito di base dell’Alaska, l’Alaska Permanent Fund, ha rivelato che i soldi erogati ai cittadini ogni anno dai proventi dell’estrazione di petrolio e minerali, compresi tra $ 1000 e $ 2000 a persona, non hanno portato a una diminuzione dell’occupazione. Per la maggior parte delle persone, il denaro è una fonte di reddito essenziale per beni essenziali come alloggio, cibo e combustibile per il riscaldamento in inverno.

I ricercatori hanno ottenuto risultati simili a Stockton, in California. La città, che ha introdotto uno dei primi programmi di reddito di base negli Stati Uniti nel 2019. Il programma Stockon Economic Empowerment Demonstration ( SEED ) ha fornito a 125 persone $ 500 al mese per due anni. Un’analisi del 2021 del programma di Stockton ha rilevato che il flusso costante di entrate ha dato ai destinatari maggiore stabilità, aumentando le loro opportunità economiche. All’inizio dell’esperimento, il 28% dei beneficiari aveva un lavoro a tempo pieno. Alla fine del progetto, il 40% delle persone aveva un impiego a tempo pieno. Allo stesso modo, la stragrande maggioranza dei beneficiari di Stockton ha utilizzato il denaro per spese comuni come alloggio, trasporti, cibo e assistenza sanitaria. 

Austin è tra le oltre 60 città degli Stati Uniti che stanno sperimentando o intendono introdurre trasferimenti di denaro per i residenti a basso reddito. Almeno 29 città hanno avviato programmi pilota e altre 33 hanno espresso interesse a perseguirne uno, secondo l’organizzazione Mayors for a Guaranteed Income .

Lascia un commento