Stati Uniti: Il reddito garantito dalla beneficenza alla politica pubblica


Il “reddito garantito” è simile, ma non del tutto uguale, al reddito di base incondizionato e universale. Mentre il secondo mira a erogare una quota economica sufficiente a ogni persona a prescindere dal suo patrimonio, lavoro etc. il reddito garantito potrebbe fornire un importo più modesto e destinato a coloro che sono in difficoltà economica.

Sigal Samuel:

Hai la sensazione che l’idea del “denaro gratis” stia crescendo?

Michael Tubbs

Sì. Ricordo quando abbiamo annunciato il progetto pilota di Stockton nel 2017, tutti mi guardavano come se fossi pazzo. Ma penso che abbiamo visto, in particolare nell’ultimo anno in cui la nostra principale risposta alla pandemia è stata il denaro – dall’assicurazione contro la disoccupazione ai crediti d’imposta sui figli – che è stato letteralmente così che abbiamo superato la pandemia di Covid-19. Quindi penso che sia diventato assolutamente un tema mainstream. Ora ci sono 53 sindaci in tutto il paese che affermano di sostenere un reddito garantito. Nel 2017 ce n’era uno solo.

Sigal Samuel

I finanziamenti per questi progetti pilota provenivano principalmente da alcune imprese o fondazioni della Silicon Valley. Donazioni fatte da persone come il CEO di Twitter Jack Dorsey o il co-fondatore di Facebook Chris Hughes . Ora, con l’annuncio del governo della California che ha deciso di stanziare oltre 30 milioni di dollari per i progetti pilota, anche i finanziamenti iniziano a provenire dagli Stati, quindi il “denaro gratuito” si sta spostando dalla “beneficenza” alla politica. È un grande traguardo?

Michael Tubbs

Assolutamente! Quando abbiamo avviato il progetto pilota a Stockton, ho detto che non sarebbe stato sostenibile con i soli sostegni delle fondazioni filantropiche. Ad un certo punto dovrà venire da tutti noi, dalle tasse. E forse dovremmo parlare di chi è in grado di dare più soldi, ma attraverso il sistema fiscale. Ora, con la scelta della California di finanziare progetti pilota, la politica, il governo dello Stato, sta dicendo che è importante che il governo lo studi.

Sigal Samuel

Quindi, quale pensi che dovrebbe essere ora il ruolo dei filantropi e delle fondazioni delle imprese tecnologiche della Silicon Valley?

Michael Tubbs

Per me dipende come si usano i soldi. Penso che sia stato fortunato ad avere il supporto di gente come Jack Dorsey e Chris Hughes per sostenere il progetto pilota di Stockton. Chris ha creato un’intera organizzazione (Economic Security Project) che si occupa principalmente del tema del reddito, anche attraverso la ricerca e sta ponendo il tema di come si fa a rendere questa una proposta politica? Jack ha sostenuto la ricerca e l’introduzione di questi progetti pilota. Penso che ora però si tratti di capire come passiamo dai progetti pilota sostenuti da fondazioni private alla politica. Come aumentare le entrate fiscali, ad esempio, è tema della politica.

Quando pensi al reddito di base universale rispetto al reddito garantito, ne vedi uno più ideale dell’altro? Per te l’obiettivo è arrivare ad un reddito di base universale ed incondizionato come politica federale?

Michael Tubbs

Il mio obiettivo principale è che ci impegniamo a lottare e far scomparire la povertà. Un reddito garantito è qualcosa che sembra politicamente molto più fattibile in questo momento, e mi aiuta a raggiungere il mio obiettivo. Dirò, però, che con l’automazione e il modo in cui cambierà il lavoro, a un certo punto questo Paese dovrà fare i conti con l’idea di un reddito di base universale. UN reddito di base, ha senso oggi e avrà ancora più senso quando vedremo gli effetti dell’automazione su larga scala. Oggi intanto voglio fare in modo che tutti coloro che ne hanno bisogno possano avere un reddito garantito e poi in futuro fare in modo che tutti abbiano un reddito di base universale ed incondizionato. Penso che un reddito garantito ci metta in una posizione migliore anche per introdurre un reddito di base universale.

Sigal Samuel

Quindi lo vedi come un trampolino di lancio?

Michael Tubbs

Sì, lo vedo come un trampolino di lancio.

Sigal Samuel

Il reddito di base universale è stato in genere concepito come una risposta alla disoccupazione indotta dall’automazione, ma il reddito garantito è inquadrato più come un modo per affrontare la disuguaglianza economica e razziale.

Michael Tubbs

La coalizione dei “Sindaci per un reddito garantito” è stata creata come risposta all’omicidio di George Floyd. Un anno fa, quando George Floyd fu assassinato, ero ancora sindaco e stavo parlando con alcuni dei miei amici sindaci di come il dottor [Martin Luther] King chiese un reddito garantito nel 1967, che fu un altro periodo di disordini razziali in questo paese . Ha guardato le proteste, le rivolte, e ha parlato di reddito garantito. Ho detto loro [ai sindaci], questo è ciò che siamo chiamati a fare in questo momento. Possiamo rispondere alle richieste dei nostri elettori, che non riguardano solo la brutalità della polizia, ma anche la violenza della povertà, la violenza strutturale. Sappiamo che l’insicurezza finanziaria è un problema diffuso in questo paese, ma è un problema doppio nelle comunità di afroamericani. Il Covid-19 ha mostrato come tutti i nostri sistemi abbiano fallito. Ecco perché abbiamo avviato “Sindaci per un reddito garantito”, perché il reddito garantito riguarda anche la costruzione della resilienza economica. Quindi, quando si verificano pandemie, quando si verificano calamità, le persone sono in una posizione migliore.

Sigal Samuel

Che ne pensi del credito d’imposta destinato ai bambini ?

Michael Tubbs

È un reddito garantito per le famiglie con bambini. È fantastico. E deve essere permanente: questa è la prima battaglia su cui dovremmo concentrarci tutti.

Sigal Samuel

E quanto ti rende ottimista riguardo alle prospettive che il reddito garantito diventi una politica federale nel prossimo futuro? È realistico?

Michael Tubbs

È già politica federale da un anno: dobbiamo solo renderla permanente! E il senatore [Cory] Booker, il senatore Sherrod Brown e altri stanno davvero lottando per rendere permanente questo credito d’imposta per bambini . Ci sono progetti di legge al Congresso che parlano di reddito garantito. L’allora senatore, ora vicepresidente [Kamala] Harris ha avuto il suo LIFT Act – $ 500 al mese ogni mese per ogni famiglia che guadagna $ 100.000 o meno – che è una forma di reddito garantito [anche se i beneficiari devono lavorare per beneficiarne]. E il rappresentante [Bonnie] Watson Coleman, il rappresentante [Ilhan] Omar e altri hanno presentato proposte di reddito garantito . Quindi penso che non solo sia realistico ma che sia una necessità. Questa potrebbe essere la sicurezza sociale della nostra generazione.

Fonte The Vox

Lascia un commento