Stati Uniti: il consiglio comunale di Austin aumenta il finanziamento per il progetto pilota di reddito di base per i più poveri


Unendosi a numerose altre città statunitensi, la città di Austin ha deciso di proporre l’introduzione di un progetto pilota di reddito garantito. Un emendamento al budget cittadino stanzia 1,13 milioni di dollari per finanziare ulteriormente ed espandere un programma pilota in corso condotto dalla Family Independence Initiative, Up Together e altri gruppi. L’emendamento è più di quattro volte i $ 250.000 suggeriti nel budget proposto dal sindaco della città, con l’obiettivo di creare un programma ripetibile in grado di fornire stabilità di reddito a chi ne ha bisogno.

L’iniziativa di ampliare il budget è arrivata poco prima che i dati del censimento pubblicati la scorsa settimana mostrassero che entro il 2022 Austin potrebbe diventare una delle città più care per viverci. I dati della società immobiliare Zillow suggeriscono che i residenti di Austin spenderanno più del 30 percento del loro reddito mensile in mutui o affitti entro la fine di quest’anno, una soglia che si qualifica come “carico abitativo”. A giugno 2021, il Consiglio comunale ha approvato una mozione per intraprendere i primi passi per studiare un programma di reddito garantito.

Finora il comune si è mosso per utilizzare circa 100 milioni di dollari del piano federale di salvataggio americano per gli sforzi volti a fornire alloggi e servizi di supporto ai senzatetto. Il sindaco Adler ha affermato che l’allocazione dei fondi “inserisce la città in un gruppo di altre città che in tutto il paese sono alla ricerca di modi migliori per sostenere i cittadini che vivono nella comunità”.

Fonte Austin Monitor

Lascia un commento