Stati Uniti, Coronavirus: gli economisti raccomandano “cash for people”


La Casa Bianca si prepara ad incontrare i dirigenti di Wall Street per discutere le misure necessarie a proteggere l’economia dall’epidemia di Coronavirus. Secondo gli economisti statunitensi, in cima alla lista delle azioni da intraprendere dovrebbe esserci quella di dare direttamente soldi alle persone e, vista l’emergenza in corso, di farlo piuttosto velocemente

“Invii di denaro contante”, ha suggerito Paul Ashworth, capo economista statunitense presso la società di ricerca indipendente Capital Economics, come un modo per aumentare la spesa dei consumatori e stimolare la crescita.

“Rapidi pagamenti diretti agli individui”, ha raccomandato Josh Bivens, direttore della ricerca presso il liberale Economic Policy Institute.

“Pagamenti che stimolano le famiglie”, ha detto Jay Shambaugh, direttore del centrist Hamilton Project, fondato dall’ex Segretario del Tesoro della Clinton Robert Rubin.

Perché incanalare denaro contante verso gli americani potrebbe essere il modo migliore per rilanciare l’economia? Perché una soluzione possibile per contrastare il forte calo della spesa per i consumi è quella di immettere denaro nel circuito sociale e un reddito di base andrebbe in questa direzione. “Quasi certamente stiamo già sentendo gli effetti economici negativi dovuti al Coronavirus”, ha scritto lunedì Josh Bivens, anche se il rallentamento economico non si è ancora manifestato nelle statistiche economiche.

Le misure di “distanziamento sociale” raccomandate dalle autorità sanitarie, a seguito della diffusione del Covid-19 in tutto il mondo, hanno l’effetto di rallentare l’economia, per questo, “Ci vuole qualcosa che sia mirato ad aumentare i redditi delle persone nel breve termine – sconti fiscali, elargizioni di denaro in contanti, questo genere di cose”, ha aggiunto Paul Ashworth.

Fonte: cbsnews.com

Lascia un commento