Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
crisi

Stati Uniti: introdurre ed estendere programmi di reddito garantito per il piano di ripresa economica

21 senatori Democratici guidati da Ron Wyden hanno ufficialmente chiesto al presidente Joe Biden di includere pagamenti diretti e ricorrenti ed un’estensione dei benefici alle persone senza lavoro nel piano di ripresa economica. Vogliono, in sostanza, che gli aiuti legati alle condizioni economiche causate dalla Pandemia, non abbiano un termine a breve. Altri democratici del Senato stanno facendo pressioni sul presidente per estendere le misure di sostegno. I senatori, guidati dal presidente della commissione finanziaria Ron Wyden dell’Oregon, mirano a legare gli aiuti alle condizioni economiche in modo che i sostegni abbiano una continuità e non termino troppo presto. “Questa crisi è tutt’altro che finita e le famiglie devono avere la certezza di poter mettere il cibo in tavola e tenere un tetto sopra la testa”, hanno scritto i senatori. “Le famiglie non dovrebbero essere in balia di tempistiche legislative in costante mutamento e soluzioni ad hoc”. I democratici hanno incluso un supplemento di disoccupazione di $ 300 a settimana fino al 6 settembre 2021 e pagamenti diretti di $ 1.400 come parte del pacchetto di aiuti contro il coronavirus già approvato. Wyden vuole evitare di ripetere quello che è successo l’estate scorsa, quando è i sussidi destinati ai senza lavoro sono terminati troppo presto contribuendo cosi a far cadere in povertà milioni di persone. Oggi circa 19 milioni di persone stanno ricevendo una qualche forma di sussidio di disoccupazione.

A loro si sono aggiunti altri 70 legislatori. Mentre il governo federale continua a distribuire i $ 1.400 per il piano di salvataggio, molti si sono chiesti se quest’anno ci saranno ulteriori pagamenti diretti. Finora, 74 legislatori del Congresso hanno spinto per garantire sostegni ricorrenti fino alla fine della pandemia. Due mesi prima che Biden firmasse l’ultima legge sul paccheto degli stimoli economici, il rappresentante progressista Ilhan Omar del Minnesota e altri 52 democratici della Camera hanno inviato una lettera al presidente e vicepresidente Kamala Harris chiedendo che i sostegni siano erogati finché l’economia non si riprenderà. “Un altro giro di sostegni una tantum fornirebbe una tempistica temporanea, ma quando i soldi finiranno, le famiglie ancora una volta lotteranno per pagare i beni di prima necessità” hanno detto i promotori. “È stato molto incoraggiante vedere l’inclusione dell’assistenza diretta in denaro nell’ attuale piano di salvataggio economico. Tuttavia è chiaro che durante questo periodo senza precedenti nella storia della nostra nazione dobbiamo intraprendere ulteriori azioni senza precedenti”, hanno aggiunto. “Pagamenti diretti ricorrenti fino alla ripresa dell’economia garantiranno che le persone possano soddisfare i loro bisogni di base, fornire soluzioni eque e abbreviare la durata della recessione”.

Il 30 marzo 2021 altri 20 senatori democratici si sono uniti chiedendo la garanzia di un reddito mensile. Subito dopo che Biden firmasse il suo pacchetto di aiuti economici da $ 1,9 trilioni che includeva solo sussidi una tantum da $ 1.400. I senatori hanno chiesto a Biden di erogare sussidi ricorrenti e certi nel prossimo pacchetto di aiuti. Il testo della loro lettera al presidente è circolato online all’inizio di marzo e firmato da 11 sostenitori del Senato, ma il gruppo ha aspettato di ottenere ulteriore sostegno prima di inviarlo con 21 firmatari della Camera. “Questa crisi è tutt’altro che finita e le famiglie meritano la certezza di poter portare il cibo in tavola e di avere un tetto sopra la testa”, si legge nella lettera. “Le famiglie non dovrebbero preoccuparsi di avere abbastanza soldi per pagare le cose essenziali nei mesi a venire”. Oltre a Wyden, i firmatari della lettera includevano anche i senatori Bernie Sanders del Vermont, presidente della commissione per il bilancio del Senato; Cory Booker del New Jersey; Elizabeth Warren del Massachusetts; Sherrod Brown dell’Ohio, presidente del Comitato bancario del Senato; Michael Bennet del Colorado; Kirsten Gillibrand di New York; e Alex Padilla della California. Biden non ha ancora risposto pubblicamente alle lettere dei legislatori.

Altri articoli

SEGUICI