Spagna: un reddito minimo a La Coruna


A Coruña, in Galizia, è la prima città in Spagna che introdurra una forma di reddito minimo per le persone più povere. L’iniziativa è stata presa dal Sindaco Xulio Ferreiro del partito di sinistra Marea Atlántica.
Nel momento in cui quattro milioni di disoccupati non ricevono alcun pagamento sociale da parte dello Stato, la città spagnola di La Coruña ha preso l’iniziativa di introdurre una sorta di reddito minimo garantito per le famiglie più vulnerabili.

Dopo otto mesi di studio, il sindaco Xulio Ferreiro ha annunciato di aver ricevuto il sostegno trasversale dei partiti per un misura di reddito minimo compreso tra € 532 e € 1064 al mese per circa 1.000 famiglie.

I pagamenti mensili saranno a disposizione delle persone il cui reddito mensile famigliare è inferiore a 1064 € al mese, o a 532 €, nel caso di persone che vivono sole e che non ricevono nessun altro sostegno. I destinatari saranno tenuti a frequentare corsi di riqualificazione.

Il governo regionale della Galizia aveva già introdotto nel 2007 una sorta di reddito minimo per circa 12.000 famiglie che vivono in povertà. Ma negli ultimi anni c’è stato un aumento del 50% del numero delle famiglie che vivono in condizioni di povertà.

Per maggiori informazioni clicca qui

Lascia un commento