Spagna: ricercatori, artisti e giornalisti danno vita alla campagna “La tua vita con un reddito di base” in sostegno dell’iniziativa dei cittadini europei.


L’iniziativa ha lo scopo di spiegare in cosa consiste questa misura economica e invita a firmare per l’iniziativa dei cittadini europei perché il reddito di base universale (RBU) ha continuato a essere discusso con le istituzioni.

Ricercatori, artisti e comunicatori partecipano alla campagna  “La tua vita con un reddito di base” promossa dalla Rete per il Reddito spagnola. L’iniziativa ha lo scopo di spiegare in modo chiaro in cosa consiste la proposta del reddito di base incondizionato ed universale e invita a firmare per l’Iniziativa dei Cittadini Europei perché il reddito di base sia introdotto in tutta Europa e sia discusso con le istituzioni.

I giornalisti Javier Gallego e Lucía Mbomio , l’attore Sergi López , i ricercatori Coral Herrera e Jule Goikoetxea , l’avvocato Carla Vall , la cantante Toni Mejías , l’ attivista  Javier Padilla , e l’attore Xulio Abonjo sono alcuni dei partecipanti al video della campagna, quelli che descrivono come potrebbe essere la realtà se la politica redistributiva del reddito di base fosse introdotta.

Secondo i promotori del video, che ospita interventi in castillano, catalano, basco e galleco, l’iniziativa vuole spiegare in cosa consiste questa misura, che, dicono, confonde spesso con altri tipi di aiuti come gli assegni sociali condizionati ad obblighi o agli aiuti categoriali.

«Riuscite a immaginare una vita con un reddito di base?», Chiede il giornalista Javier Gallego, dopo aver spiegato brevemente in cosa consiste questo provvedimento: «Un reddito pagato dallo Stato incondizionatamente all’intera popolazione (…), di importo sufficiente per coprire i bisogni di base”. Quello del giornalista è il primo volto noto presente nel video presentato sulle reti, in cui si spiegano alcuni dei cambiamenti che l’introduzione di un reddito di base potrebbe portare ai cittadini.

Così, la giornalista Lucía Mbomio ci invita anche a immaginare come sarebbe la vita senza dover “accettare condizioni precarie e indegne in cambio di uno stipendio irrisorio”.

“Con un reddito di base potresti dedicarti a ciò che sai fare bene e che ti piace”, dice l’attore Sergi López; mentre il ricercatore Coral Herrera si chiede: “È così difficile immaginare che le persone abbiano una base solida per vivere e che permetta loro di essere libere?”

Anche la ricercatrice Jule Goikoetxea, l’avvocato Carla Vall, la cantante Toni Mejías, il medico e attivista Javier Padilla o l’attore Xulio Abonjo, sono altri volti noti che rivelano come potrebbe essere la realtà se questa politica ridistributiva venisse attuata.

In questo senso, i promotori invitano a firmare l’iniziativa dei cittadini europei per il reddito di base per raccogliere firme affinché il provvedimento venga discusso nelle istituzioni.

Di seguito il video “La tua vita con un reddito di base”

Fonte:

Red Rena Basica

Diario Economia

Public

 

Lascia un commento