Roma 30 Novembre: la CILD consegna il Premio “Luca Santini”


Il 30 novembre 2019, a Roma, la Coalizione Italiana per le Libertà e i Diritti civili (CILD) premierà alcune persone che si sono distinte, nel corso dell’anno, per la promozione e protezione delle libertà civili, contribuendo a diffondere la cultura dei diritti umani nel nostro Paese. Giunto alla sua quinta edizione, nel corso degli anni sono stati premiati gli avvocati del processo italiano al Plan Condor, il giornalista Alessandro Leogrande, l’avvocato Fabio Anselmo, l’ex cappellano del carcere minorile di Cagliari e fondatore della Comunità La Collina Don Ettore Cannavera, i giovani attivisti del gruppo AfricArcigay, i volontari del Baobab e Patrizia Moretti, madre di Federico Aldrovandi, la calciatrice Sara Gama e i nuotatori Manila Flamini e Giorgio Minisini.
A loro si aggiungeranno i vincitori di quest’anno che verranno premiati a Roma durante una cerimonia che si terrà il 30 novembre a partire dalle ore 18.00. Lo location scelta per l’evento è il Roma Scout Center (Largo dello Scautismo 1) che durante l’intera giornata, a partire dalle ore 10.00, ospiterà il CILD Fest, una giornata per i diritti umani fatta di incontri, laboratori, tavole rotonde e che culminerà proprio con la consegna dei premi per le libertà civili.
Tra i diversi premi, quest’anno ci sarà anche il Premio Avvocato “Luca Santini” che sarà consegnato all’Associazione Strali for Strategic Litigation
Strali for Strategic Litigation è un’associazione nata nel 2018 per iniziativa di un gruppo di giovani giuristi torinesi con l’obiettivo comune di promuovere e tutelare i diritti e le libertà attraverso gli strumenti della strategic litigation, unendo l’aspetto giuridico con quello della comunicazione. E’ un premio per chi ha avuto l’intuizione di usare il contenzioso non in chiave di pura resistenza. E’ un premio a un’associazione composta da giovani avvocati e avvocatesse. Dunque un premio che è anche una sollecitazione a proseguire sulla strada intrapresa, nel nome del nostro grande amico Luca Santini, nel cui solco invitiamo Strali a continuare la propria opera.

Lascia un commento