Roma 18 dicembre: presentazione del libro Reddito di base nell’era digitale


Esce in questi giorni il libro di uno dei soci fondatori del Basic Income Network – Italia, Giuseppe Allegri, dal titolo Il reddito di base nell’era digitale. Libertà, solidarietà, condivisione, per la casa editrice romana Fefè Editore.

L’intento del volume è, in prima istanza, quello di presentare il reddito di base, nelle sue diverse forme e nell’auspicabile percorso evolutivo dal reddito minimo garantito al reddito universale e incondizionato, come strumento adeguato per tenere insieme l’obiettivo di miglioramento delle garanzie sociali in Italia, con la prospettiva di lanciare la sfida europea di una società che non lasci indietro nessuno, grazie alle possibilità di maggiore emancipazione e giustizia sociale che una gestione condivisa dell’accelerazione tecnologica potrebbe donarci. E indica come la previsione di un pilastro sociale, eretto intorno a un reddito minimo garantito e ad una concreta solidarietà continentale, possa essere al centro del dibattito elettorale per le elezioni del prossimo Parlamento europeo del maggio 2019.

Per la scheda di presentazione del libro cliccare qui.

Il libro verrà presentato martedì 18 dicembre, ore 18.30 presso Millepiani Coworking di Via Nicolò Odero, 13 (Roma/Garbatella)

con la partecipazione di Paola Boffo, Giuseppe Bronzini, Renato Foschi, Maria Pia Pizzolante, Luca Santini, Elisa Sermarini, Leonardo de Sanctis (Fefè Editore) e l’Autore

 

Qui sotto si anticipa un brevissimo estratto dalla premessa, nel quale si ricorda la fondazione della nostra Associazione Basic Income Network – Italia come snodo centrale per l’ampliamento del dibattito intorno all’introduzione di un reddito di base.

«Durante il lungo trentennio alle spalle, mi è capitato di scrivere sul reddito di base in compagnia di molti amici e fraterni studiosi e ricercatori, a partire da Giuseppe Bronzini, Andrea Capocci, Lorenzo Cassata, Roberto Ciccarelli, Alex Foti, Alessandro Guerra.

Una decina di anni fa, all’inizio della grande crisi globale, tra il 2007 e il 2008, con Giuseppe Bronzini, Franco Carlucci, Andrea Fumagalli, Sandro Gobetti, Cristina Morini, Rachele Serino, Luca Santini e Andrea Tiddi abbiamo dato vita all’Associazione Basic Income Network – Italia, luogo di instancabile produzione di pensiero, pratiche e relazioni in favore di un reddito di base.

Questo volume è debitore nei confronti di tutti loro e delle molte e molti che ho incrociato in questo trentennio lungo le impervie strade di una comune lotta per il reddito garantito, tra infinite serate ricche di discussioni, analisi e proposte e tavolate altrettanto ricche di progetti condivisi, risate e calici levati in alto: da Caserta a Senigallia, da Torino a Bari, da Corridonia a Benevento, da Napoli a Venezia, da Genova a Padova, da Foggia a Palermo, da Fano a Perugia, da Ferrara a Firenze, da Milano a Livorno, da Rieti a Cassino, da Viterbo a Pescara, da Bologna a Salerno, da Ancona a Frosinone, da Civitanova Marche a La Spezia, da Fermo a Paestum, da Ostia a Macerata: In Girum Imus Noctis Et Consumimur Igni.

Rimane che questo spazio comune di discussione ed elaborazione condivisa non è una chiamata in correità. Il libro, con tutte le approssimazioni e imperfezioni del caso, resta opera individuale e personale, permanentemente aperta e incompiuta, sempre interlocutoria e frammentaria».

Lascia un commento