Regno Unito: Corbyn sostiene un reddito di base


Jeremy Corbyn: “Vorrei che andassimo oltre in merito al nostro atteggiamento sul tema della sicurezza e la stabilità”. Il deputato del Nord dell’ISLINGTON Jeremy Corbyn ha chiesto pubblicamente una qualche forma di reddito di base per rispondere alle preoccupazioni che le persone più vulnerabili hanno in merito al rischio povertà a causa del Covid-19. Durante un incontro pubblico online con i residenti di Islington, ha dichiarato che l’attuale sistema di benefit e della sicurezza sociale sembra più un sistema sanzionatorio verso le persone che ne hanno bisogno “a volte molto, molto ingiustamente”. Ha detto: “Voglio che andiamo un po ‘più avanti nei nostri atteggiamenti verso la sicurezza e la stabilità nella nostra società. Ho seguito questo dibattito con molta attenzione. ” Corbyn ha detto che sosterrà la proposta di un reddito di base insieme alla garanzia di una sanità pubblica, servizi per l’abitare, diritti per l’educazione adeguatamente finanziati.

Il dibattito arriva dopo che il Tribune ha rivelato che il numero di richiedenti dell’attuale Universal Credit è aumentato vertiginosamente dall’11 marzo a metà aprile 2020, quando è iniziato il lockdown in Inghilterra e le aziende hanno chiuso. E a giugno, la cifra delle persone che hanno richieste forme di sostegno al reddito era più che raddoppiata. Ci sono preoccupazioni che i numeri continueranno a crescere. Corbyn, l’ex leader del partito laburista, ha dichiarato: “Vorrei che vi fosse una forte offerta di istruzione gratuita, assistenza sanitaria gratuita, servizi di assistenza, fornitura di alloggi, tutte quelle cose che attualmente non abbiamo abbastanza, nel nostro quartiere particolare. “Ma voglio anche che venga introdotto un reddito garantito per tutti”. 

Fonte Islington Tribune

Lascia un commento