Reddito di base: una valutazione dal punto di vista psicologico


Da molto tempo c’è chi sostiene che l’attuale sistema di welfare – che stigmatizza, controlla e spesso fornisce entrate economiche inadeguate – possa causare danni psicologici alla gente comune. Le ventennali politiche di austerità potrebbero aver peggiorato questo problema e potrebbero avere causato ancora più disagio mentale. Gli ultimi mesi di pandemia globale potrebbero avere aggravato molto la già difficile situazione.
In questo studio un gruppo di importanti psicologi esplora le possibilità di ridurre i danni alla salute mentale globale causati da riforme sociali inadeguate e lontane dai bisogni reali di cittadini, mettendo alla prova il reddito di base come soluzione a questi problemi.
Gli autori concludono che esiste più di un valido motivo per considerare il reddito di base come una strada positiva da percorrere – dal punto di vista della salute mentale e del benessere psicologico – per uno stato sociale moderno.

Leggi e scarica il pdf gratuito dello studio qui.

Fonte: Centre for Welfare Reform

Lascia un commento