Olanda Utrecht per la sperimentazione di un reddito di base incondizionato


Subito dopo l’estate Utrecht sarà la prima città olandese a sperimentare un reddito di base incondizionato, cioè l’erogazione di un beneficio economico senza alcun controllo e senza alcun obbligo ad accettare un lavoro. Queste le intenzioni dell’assessore al reddito ed al lavoro Victor Everhardt. L’idea è quella di iniziare a sperimentare per un certo periodo un nuovo diritto come il reddito di base incondizionato che superi cosi le attuali forme di reddito minimo garantito già in vigore da decenni nel paese dei tulipani. “E’ come avviare un esperimento scientifico con una comparazione di un gruppo di beneficiaridel reddito di base incondizionato ed un gruppo di persone che riceverà l’attuale reddito minimo tradizionale (che ha dei controlli e delle forme di condizionalità). I sostenitori della proposta ed in particolari del gruppo dei Verdi si sono detti particolarmente soddisfatti dell’avvio di questa sperimentazione. “Un reddito di base incondizionato si inserisce nella nostra idea di società. Le persone devono essere in grado cosi di poter scegliere quale lavoro fare. Ma anche scegliere se lavorare o meno ed eventualmente usando il tempo per dedicarsi agli altri, di prendersi cura di parenti o per il tempo libero o dedicarsi allo studio”, ha detto il leader del partito Heleen de Boer. Anche altri comuni in Olanda si stanno preparando a sperimentare forme di reddito di base incondizionato tra cui Wageningen.

Per l’articolo in olandese clicca qui

Lascia un commento