Olanda: il partito dei Verdi per un reddito di base su larga scala

Featured Video Play Icon

L’80% dei membri del Partito Groen Links (Verdi di Sinistra – Sinistra Verde) vota a favore della sperimantazione su vasta scala di un reddito base. Al congresso del partito tenutosi il 17 dicembre, i membri hanno avuto la possibilità di votare sulle modifiche al programma elettorale per le elezioni parlamentari del 15 marzo 2017. Nella bozza del programma elettorale, un reddito di base è stato menzionato come strumento per riformare il sistema di assistenza sociale. Due emendamenti sono stati votati al congresso del partito:

Il primo parla di una “Implementazione di un reddito di base” in cui si sostiene la (eventuale) realizzazione di un reddito di base incondizionato per tutti, abbastanza alto per vivere decentemente per ampliare la possibilità di una più equa distribuzione del lavoro retribuito, di caregiving e forme di volontariato. In aggiunta a ciò, si faciliterà e sosterrà l’avviamento imprenditoriale. Punto di partenza è che i redditi più bassi non diminuiscano e che il reddito di base sia co-finanziato attraverso imposte progressive. Le attuali forme di welfare e sussidi possono continuare ad esistere per i cittadini che vivono in condizioni particolare comprese le forme di sussidio.

L’altra proposta è quella di “avviare forme sperimentali di un reddito di base universale” a carattere nazionale su larga scala e per diversi anni, al fine di una migliore comprensione degli effetti.

Malgrado la direzione del partito avesse chiesto di superare i due emendamenti definendo un reddito di base incondizionato non ancora praticabile i membri del partito hanno deciso in modo diverso: circa l’80% dei presenti, ha votato a favore della seconda mozione per avviare un esperimento a livello nazionale di un reddito di base incondizionato.

 

Gli esperimenti attualmente in programma in Olanda, non sono ancora destinati a tutta la popolazione perchè si stanno concentrando sul piano locale e destinate solo ad un gruppo selezionato di persone che attualmente ricevono già delle prestazioni sociali.

Sinistra verde è ora il secondo partito politico olandese in Parlamento che sta sostenendo la necessità di sperimentare un reddito di base incondizionato.

Rispetto alle precedenti elezioni, il sostegno che sta ricevendo la proposta di un reddito di base ha avuto una enorme diffusione in Olanda. Più di 65.000 persone hanno già firmato una petizione per introdurre questa proposta nel paese.

Per maggiori informazioni clicca qui

Lascia un commento