Nuova Zelanda aumentano gli attivisti per un reddito di base


BIEN News

Il numero di sostenitori e attivisti per un reddito di base in Nuova Zelanda è in rapida crescita. Infatti la nuova rete “Binz – Basic Income New Zealand” sta organizzando iniziative e incontri per “rendere la proposta di un reddito di base universale visibile ed alla conoscenza dell’opinione pubblica”. La stessa rete neozelandese ha presentato anche una richiesta di affiliazione con BIEN – la rete mondiale per un reddito di base.
Il gruppo ha già messo a punto un sito web, una pagina Facebook, un bollettino informativo ed una newsletter. Il nucleo organizzatore della rete neozelandese raccoglie nomi come Lowell Manning, Gaylene Middleton e Karl Matthys. Manning, per esempio, ha lavorato per 15 anni nel Partito Democratico NZ come direttore politico e, oltre che esperto in economia, è uno dei maggiori esperti di reddito di base riconosciuti della Nuova Zelanda.
C’è una lunga tradizione nel concetto di reddito di base in Nuova Zelanda, grazie ad alcuni gruppi locali che hanno sostenuto il dibattito per più di 20 anni. BINZ mira ad essere un punto di riferimento per diffondere ancora di più il concetto di reddito di base nel paese, così come attraverso l’adesione alla rete di una più ampia comunità di attivisti.

Per maggiori informazioni clicca al link del loro sito

BINZ il sito ufficiale

Lascia un commento