Namibia: un nuovo piano per il reddito di base


Joe Timothy

Dopo mesi di incontri, studi e relazioni sul reddito di base, la Namibia compie un ulteriore passo in avanti verso l’introduzione del reddito di base. Il presidente Hage Geingob ha annunciato infatti dei nuovi piani che avranno lo scopo di sradicare la povertà entro il 2025. Al centro di questa strategia vi è proprio l’introduzione di un reddito di base.

Il Masterplan “Harambe verso la prosperità” prevede una serie di nuove idee politiche per rilanciare l’economia della Namibia. Queste idee sono volte alla realizzazione di un’infrastruttura più forte e l’introduzione di importanti sviluppi economici e sociali. Accanto all’introduzione di un reddito di base  il piano prevede anche grandi progetti infrastrutturali quali: il miglioramento dei treni pendolari, gli alloggi per i dipendenti del governo e una migliore distribuzione energetica e di fornitura dell’ acqua.

L’obiettivo centrale del piano è quello di sradicare la povertà entro il 2025, e il governo ritiene che le sovvenzioni per il reddito di base saranno il principale investimento affinchè si raggiunga tale obiettivo. Il governo intende introdurre dei pagamenti in contanti per ogni cittadino indipendentemente dall’età o dal reddito.

Tuttavia, a differenza di una forma pura di reddito di base universale, la Namibia propone una misura che può avere alcune condizioni: “Il beneficio del reddito di base sarà rivisto e legata alle attività della banca del cibo”.  ha dichiarato il presidente Geingob.

Per maggior informazioni clicca qui (in inglese)

Tags:

Lascia un commento