USA: la Banca del Popolo di Andrew Yang contribuirà a distribuire il reddito di base a mezzo milione di newyorkesi


Andrew Yang, candidato alla corsa per il prossimo sindaco di New York City, ha annunciato la creazione della People’s Bank of New York City, che, in caso di vittoria, sarà responsabile della distribuzione di pagamenti diretti e in contanti ai newyorkesi. Insieme alla distribuzione di un reddito di base, la Banca popolare di New York City avrà lo scopo di sostenere le comunità svantaggiate. L’obiettivo di Yang è utilizzare la Banca del popolo per espandere l’accesso ai prestiti bancari e aiutare gli imprenditori che potrebbero essere trascurati da altre istituzioni finanziarie.

«Mi sveglio la mattina e mi sento privilegiato di poter avere un impatto positivo sulla vita di altre persone», ha detto Yang. «Mi sveglio entusiasta di quello che posso fare per aiutare la nostra città a rimettersi in piedi».

Gli immigrati privi di documenti possono incontrare ostacoli all’apertura di conti bancari se non hanno un numero di previdenza sociale o un numero di identificazione personale del contribuente. Yang ha detto che la People’s Bank di New York consentirà alle persone di aprire conti con una carta IDNYC. Una forma riconosciuta di documento d’identità per interagire con il dipartimento di polizia di New York e fornire identità per l’impiego, quella carta è disponibile per tutti i newyorkesi di età superiore ai 10 anni, indipendentemente dallo stato di immigrazione. Alcune banche di New York City accettano già la carta per l’apertura di conti.

La People’s Bank di New York fornirà anche microprestiti ai proprietari di piccole imprese che sono “trascurati dalle banche tradizionali”. L’obiettivo è fornire “capitale iniziale” a persone di colore che spesso avviano attività con un budget notevolmente inferiore rispetto a quello che fanno gli imprenditori bianchi.

«Iniziare con un budget ridotto rende molto più difficile realizzare un profitto in tempi buoni, figuriamoci sopravvivere agli shock economici provocati dal COVID-19», ha detto Yang. «Abbiamo bisogno di una banca popolare per garantire che le nostre piccole imprese abbiano la possibilità di avere successo con un capitale accessibile e un prestatore paziente».

Il reddito di base universale era un punto fermo della sua corsa presidenziale e ora Yang ha trasferito l’idea alla corsa al sindaco. Secondo il suo piano, mezzo milione di newyorkesi, quelli con il “maggior bisogno”, avrebbero diritto a ricevere una media di $ 2.000 all’anno, con il denaro trasferito direttamente dalla banca del popolo sui loro conti ogni mese.

L’obiettivo è “porre fine alla povertà estrema” nella città e Yang ha detto che aiuterebbe a ridurre i costi in altre aree. È un investimento di 1 miliardo di dollari all’anno, ma ha lasciato la porta aperta affinché il programma si espanda col passare del tempo.

«Come hanno dimostrato gli studi sui programmi pilota di reddito di base, sollevare le persone dalla povertà aumenta la salute mentale e fisica e diminuisce la criminalità», afferma il sito web della campagna di Yang. «Riducendo la criminalità, le visite ospedaliere e i senzatetto, questo programma di reddito di base ridurrà i costi associati a questi mali sociali e consentirà al programma di assistenza in denaro di crescere nel tempo».

Fonte: Newsweek

Tags:,

Lascia un commento