Perché il reddito di base dovrebbe essere incondizionato?


Il reddito di base dovrebbe essere incondizionato.

Ma cosa si intende per incondizionato ?
Un reddito di base incondizionato non è accompagnato dalla richiesta di alcun requisito ai beneficiari. Viene pagato senza l’obbligo di lavorare o di dimostrare la volontà di lavorare, o di intraprendere attività di volontariato. In altre parole, è privo di obblighi.

Perché il reddito di base dovrebbe essere incondizionato ?
Il reddito di base garantisce un diritto umano. Ogni individuo ha diritto a uno standard di vita adeguato alla salute e al benessere di se stesso e della sua famiglia, compresi cibo, vestiario, alloggio, assistenza medica e servizi sociali necessari e diritto alla sicurezza sociale ed economica in caso di disoccupazione, malattia, disabilità, vedovanza, vecchiaia o per altra mancanza di mezzi di sussistenza in circostanze al di fuori del suo controllo. I diritti umani sono inalienabili e pertanto qualsiasi sistema in atto per proteggere o fornire questi diritti non dovrebbe comportare condizioni.

Il reddito di base offre libertà al destinatario. Porre condizioni sulla ricezione del reddito di base significa che non è più un pagamento che conferisce al destinatario i diritti e la libertà associati all’idea di reddito di base; il pagamento diventa quindi un incentivo a controllare l’individuo a comportarsi in un certo modo (a cercare lavoro o a svolgere un lavoro, per esempio).

Solo rivendicando «Incondizionalità» all’interno della definizione di Reddito di Base possiamo essere sicuri che esso garantisca libertà e diritti a tutti; e non potrà essere strumentalizzato per riprodurre meccanismi di potere o ridurre la libertà e i diritti degli individui.

Fonte: Basic Income Network Scotland

Lascia un commento