Il costo di un reddito di base per il Regno Unito sarebbe di 67 miliardi di sterline all’anno (3,4% del PIL)


È uscito uno studio che dimostra quanto il reddito di base sia sorprendentemente poco costoso. 

L’attenzione al reddito di base nel Regno Unito è aumentata in modo sostanziale man mano che il parlamento scozzese dimostra il suo interesse per una sperimentazione e contemporaneamente i responsabili politici lo discutono come misura temporanea per rilanciare l’economia durante (e dopo) l’epidemia di Covid-19. Il costo di un reddito di base è spesso esagerato perché molti autori si concentrano sul suo «costo lordo»: cioè la quantità del reddito di base moltiplicata per la popolazione. Tale costo lordo non è significativo, perché ignora la enorme quantità di misure (e quindi di costi) che vengono annullate dai nuovi soldi che ricevono con l’introduzione di un reddito di base. Il costo reale di un reddito di base è il suo «costo netto» e il costo netto di un reddito di base nel Regno Unito è circa un terzo del suo costo lordo. Il Regno Unito potrebbe introdurre un reddito di base completo per soli 67 miliardi di sterline all’anno o il 3,4% del prodotto interno lordo (PIL).

Continua a leggere l’articolo (in inglese).

Leggi lo studio.

Fonte: Bien

Lascia un commento