Gran Bretagna: il reddito di base nel manifesto dei Verdi


Nel lanciare il loro manifesto i Verdi della Gran Bretagna “svelano” i piani per introdurre un reddito di base. Infatti tra le proposte elettorali dei Green oltre al reddito di base vi è la proposta di diminuire di una settimana il tempo di lavoro. Caroline Lucas, co-leader del partito, ha dichiarato che le proposte sono delle “idee grandi e coraggiose per creare un paese fiducioso e affidabile di cui andare orgogliosi”.  Il partito dei verdi nel loro Manifesto propone anche l’eliminazione delle tasse e dei debiti che gravano sugli studenti.

Ma la proposta più radicali e che sta aprendo un nuovo dibattito in Gran Bretagna è proprio l’introduzione di un reddito di base incondizionato e la diminuzione della settimana lavoratori. La proposta fa seguito anche alle analisi sulla robotizzazione della forza lavoro inglese. I Verdi hanno dichiarato che la proposta inizialmente avrebbe la forma di un progetto pilota come sta avvenendo anche in altri paesi (Finlandia, Olanda, Canada). Lucas, ha dichiarato che il manifesto serve a definire una proposta politica per “proteggere il nostro ambiente, i nostri figli e nipoti”. Ha aggiunto: “Significa comprendere i cambiamenti della nostra economia per renderla più giusta e adatta al futuro “. Jonathan Bartley, che condivide la leadership con Lucas, ha aggiunto: “Votando Green l’8 giugno, le persone possono eleggere deputati che combatteranno per affrontare i cambiamenti importanti e necessari”.

Per maggiori informazioni

Lascia un commento