Corea del Sud: i candidati alle presidenziali discutono di reddito di base


Il reddito di base è emerso come una delle principali questioni in vista delle elezioni presidenziali coreane che si terranno nei prossimi mesi. L’idea è entrata nel dibattito quando il leader del Partito Democratico (DP) Lee Jae-myung, attualmente governatore della provincia di Gyeonggi, ha introdotto un reddito di base. Altri candidati del DP sono contrari all’idea. Lee Nak-yon e Chung Sye-kyun, entrambi primo ministro sotto l’attuale amministrazione, si oppongono a un reddito universale.  Anche Yoo Seong-min del People Power Party, anche lui candidato alla presidenza, si dice contrario ma ha proposto il suo programma di welfare, “reddito equo”, che aiuterebbe le famiglie a basso reddito attraverso le tasse sui grandi patrimoni.
Pur non candidandosi alla presidenza, il sindaco di Seoul Oh Se-hoon ha lanciato il programma di reddito minimo, in cui le persone al di sotto di una certa soglia riceveranno un sostegno.  
“La discussione sul reddito di base nella comunità politica non dovrebbe riguardare solo il reddito, ma estendersi al benessere generale, compresa la mutevole struttura economica, la crescita e la riforma del lavoro”, ha affermato Ahn Sang-hoon, professore di assistenza sociale alla Seoul National University.  Tuttavia Lee ha riconosciuto il valore della proposta del sindaco di Seoul Oh, ma ha sostenuto che il reddito di base universale è una politica economica. Ha sottolineato che il reddito di base consentirà alle famiglie di spendere, contribuendo alla continua crescita dell’economia nazionale, soprattutto in un momento di ripresa e visto che i nuovi posti di lavoro sono scarsi e sempre più aziende si adattano alle tecnologie della quarta rivoluzione industriale.  
Il leader del Partito popolare Ahn Cheol-soo, un altro candidato presidenziale, ha sostenuto che la distribuzione unilaterale del reddito non è un’idea equa, mentre sostiene l’idea del sostegno al reddito solo per alcuni e in quantità diverse.
Mentre il dibattito tra il governatore Lee e i partiti di opposizione si è concentrato sul fatto che il reddito di base debba essere universale o selettivo, l’argomento all’interno del DP è stato se distribuire denaro sia la migliore soluzione per il welfare. L’altro candidato presidenziale del PS si concentra maggiormente sull’espansione delle politiche inclusive dell’attuale amministrazione.
Lee Nak-yon, l’ex primo ministro ed ex leader del DP, ha affermato che non solo il reddito di base universale del governatore Lee è costoso, ma fornisce meno sostegno rispetto all’aiuto effettivo di cui hanno bisogno i meno fortunati.  
Park Yong-jin,  del DP, che ha recentemente annunciato la sua candidatura, ha affermato che ora dovremmo andare oltre i programmi di welfare che distribuiscono denaro raccolto attraverso le tasse.  “Non possiamo risolvere la disuguaglianza della ricchezza solo con il benessere in denaro”, ha detto Park.  Ha proposto un fondo statale in cui i profitti dell’investimento sono condivisi tra le persone.  
I due ex primi ministri si oppongono al reddito di base del governatore di Gyeonggi e promuovono programmi di welfare che forniscono denaro ai giovani.  Lee Nak-yon propone di dare 30 milioni di won a ogni giovane congedato dall’esercito, mentre Chung Sye-kyun ha proposto un reddito  di 100 milioni di won a ogni giovane appena maggiorenni.  

Il governatore di Gyeonggi ha prospettato la possibilità di finanziare il reddito di base tramite una carbon tax o una Big Data tax, ma si tratta ancora di piani generali senza dettagli specifici. “A meno che non ci siano tagli alla spesa sociale esistente, al fine di adottare il reddito di base, l’aumento delle tasse sarà inevitabile”, ha affermato Sung Tae-yoon, professore di economia della Yonsei University.  
Yoon Tae-gon, analista politico senior di Moa Agenda Strategy, un think tank politico, ha affermato che nella corsa alle presidenziali il problema più grande sarà il welfare, poiché l’agenda della campagna elettorale tradizionale del DP per la pace della Corea del Nord e del Sud non attirerà gli elettori.  
“Poiché il governatore Lee è in testa nei sondaggi [tra i candidati DP], gli altri candidati probabilmente aumenteranno il loro attacco alla debolezza del reddito di base di Lee”, ha detto Yoon.

Fonte Korea JoongAng Daily

Lascia un commento