Cile: si discute di reddito di base


Seguendo la tendenza di altri paesi, il governo cileno ha annunciato a marzo un pacchetto di emergenza; con un bonus una tantum di $ 60 approssimativamente progettato per coprire la perdita di reddito del 60% della popolazione più vulnerabile e la possibilità di accedere all’assicurazione contro la disoccupazione da quei lavoratori (formali) che non saranno licenziati ma smetteranno di percepire il loro stipendio durante la pandemia. 

Il 7 aprile, in risposta a questo pacchetto iniziale, l’opposizione si è unita e ha proposto quello che hanno definito un «reddito di base di emergenza» per «tutti coloro che hanno visto tagliare il proprio reddito a causa dell’emergenza sanitaria» dando priorità ai lavoratori e alle loro famiglie «a vivere con dignità».

Un reddito di base di emergenza veramente universale non è stato ancora proposto da alcun politico. Tuttavia, a gennaio, un progetto per una riforma costituzionale che avrebbe garantito a tutti i cittadini un reddito di base è stato proposto in parlamento ma non è stato discusso.

Fonte: Bien

Lascia un commento