Canada: tempo per un reddito di base?


Il Canada sta adottando misure per affrontare la pandemia di Covid-19.
La situazione richiede – insieme ad azioni radicali e veloci in termini medici – azioni radicali e veloci in termini economici e sociali.
L’introduzione di un reddito di base è stato per anni un argomento in Canada, e con l’attuale crisi sta mostrando ancora di più i suoi possibili benefici futuri.

Il 18 marzo il Primo Ministro, Justin Trudeau, ha annunciato la risposta federale alla crisi: un piano di aiuti da 82 miliardi di dollari che stanzia 27 miliardi di dollari in sostegno diretto e 55 miliardi di dollari per aiutare la liquidità delle imprese attraverso i differimenti fiscali. Finora, i partiti di opposizione sono stati favorevoli, in particolare il Nuovo Partito Democratico che sta spingendo il governo verso misure più generose e globali.

Il piano di risposta economica Covid-19 del Canada include una spinta temporanea ai pagamenti del sussidio, un nuovo beneficio di assistenza di emergenza per fornire sostegno al reddito ai lavoratori, il «beneficio di risposta di emergenza del Canada» (CERB) e altre misure mirate. Il CERB è un pagamento mensile di 2000 $ al mese per un periodo di 4 mesi che andrà a qualsiasi lavoratore che abbia guadagnato almeno 5000 $ negli ultimi 12 mesi e abbia improvvisamente perso il lavoro a causa della pandemia. Il governo ha stimato che oltre 2 milioni di canadesi riceveranno un reddito di base temporaneo attraverso il CERB. 

Comprensibilmente, i sostenitori del Reddito di base hanno sottolineato l’opportunità di un approccio più universale, al contrario del lungo elenco di misure mirate come quelle sopra, che può rappresentare un costo in termini di classificazione dei beneficiari a causa di processi lunghi e talvolta burocratici. Hanno insistito per mantenere un modello di reddito di base che può durare dopo che la pandemia è finita, perché Covid-19 probabilmente non sarà l’ultima grande battuta d’arresto per l’economia canadese. La prossima volta potrebbe essere lo shock causato dalla crisi climatica o dalla disoccupazione tecnologica.

Il CERB non è la prima misura che assomiglia a un reddito di base del Canada. Un esperimento chiamato pilota sul reddito di base è stato introdotto nell’aprile 2017 dal governo liberale di Kathleen Wynne. Il programma consisteva in pagamenti mensili per 4000 individui scelti a caso che vivono al di sotto della soglia di povertà, senza condizioni di lavoro, in tre comunità in Ontario. Il programma, inizialmente dichiarato per 3 anni, è terminato prematuramente, ma ha mostrato effetti interessanti. 

La rete Basic Income Canada ha proposto alcune opzioni per il Canada: tra queste vi è il trasferimento di denaro basato sul reddito familiare per i giovani di età compresa tra 18 e 64 anni, di $ 22.000 all’anno ($ 31.113 per una coppia) che diminuiscono gradualmente con l’aumentare degli altri redditi. Questo sarebbe simile all’esperimento dell’Ontario, e quindi non strettamente un reddito di base.

Potrebbe essere arrivato il momento del reddito di base e i governi di tutto il mondo stanno implementando misure per far fronte alle conseguenze finanziarie della crisi di Covid-19. Per molti, un reddito di base – pagamenti regolari a persone che non sono condizionati dal lavoro – può sembrare radicale, ma potrebbe essere la cosa più razionale che il governo possa fare per i canadesi.

Fonte: Bien

Lascia un commento