Brasile: la piccola città di Marica ha introdotto un reddito di base e molto altro


Il 25 maggio 2019, a  Marica , una città sulla costa dello stato di Rio de Janeiro, dove il sindaco Fabiano Horta (representant da PT, Partido dos Trabalhadores), vice sindaco Marcos Ribeiro e il segretario di Solidarity Economy, Diego Zeidan, ha annunciato che, da luglio 2019,  50.000 cittadini, un terzo dei suoi 150.000 abitanti, riceveranno un reddito di base di 130 Mumbucas , una valuta elettronica locale, equivalente a 130 reais, (pari a 32, 5 dollari) al mese. Il piano prevede che i cittadini di Maricá ricevano questo denaro in maniera incondizionata, almeno fino alla fine dell’attuale legislatura comunale.

Eduardo Suplicy, ex parlamentare storico del PT ed attualmente consigliere comunale nella città di San Paolo, è uno dei maggiori sostenitori del reddito di base ed è tra i fondatori della rete per il reddito brasiliano. Lui aveva già spiegato i vantaggi dell’attuazione del reddito di base in Brasile, come parte di un’innovazione radicale della politica sociale nel paese. Questa proposta, in realtà, era tra quelle discusse durante la legislazione del 2004 (Legge 10,835 / 2004). La proposta nazionale elaborata ai tempi dichiara che un reddito di base dovrà essere introdotto passo dopo passo, a partire dall’erogazione economica verso le persone più bisognose, fino a raggiungere un giorno tutti i cittadini brasiliani.

Dopo un’importante conferenza sui diritti umani, tenutasi in Brasile nel dicembre 2015, Suplicy portò con forza la proposta del reddito di base, ed il sindaco di Maricá all’epoca, Washington Quaquá, manifestò la sua intenzione di introdurre un reddito di base nella sua città. Nello stesso mese, fu in grado di avviare il dibattito nel suo comune e programmare l’introduzione del reddito di base che sarebbe stato introdotto in varie fasi: 95 Mumbucas al mese nel 2016 (85 Mumbucas da un programma di reddito di base, più 10 Mumbucas / mese), 130 Mumbucas al mese nel 2017 (110 Mumbucas del programma Reddito di base, oltre 20 Mumbucas / mese), erogate a 14000 famiglie, e ora nel 2019, a partire da luglio, lo stesso importo sarà ampliato per coprire 50.000 individui. Questo pagamento sarà per ora limitato ai cittadini che appartengono alle famiglie iscritte al registro unico.

Il reddito garantito in corso a Maricá è realizzato attraverso l’erogazione di una valuta locale non trasferibile (Mumbuca), è coprirà un terzo della popolazione della città (anche se l’obiettivo è quello di coprire l’intera popolazione entro il 2021) e ammonta all’equivalente del 67 % della soglia di povertà ufficiale in Brasile (1). Benché non è un ideale reddito di base, questo è un passo molto significativo rispetto ad alcuni recenti programmi sperimentali come in Finlandia, a Stockton in California, in Namibia o in India.

Anche se il Mumbuca è una valuta locale, la maggior parte dei negozi commerciali della città di Maricá lo accetta. Inoltre, un Mumbuca della Banca Comunitaria è stato creato per fornire un microcredito a tassi di interesse zero, e che può anche finanziare progetti abitativi. I sindaci di Maricá (Quaquá e Horta), hanno introdotto misure e programmi di sicurezza sociale, congiuntamente all’introduzione di questa formula del reddito di base. Cosi come, ad esempio, un programma di reddito è stato creato per le donne incinte e i giovani. Inoltre, a partire dal 2019, è stato avviato un altro programma specifico, con l’erogazione di 300 mumbucas al mese a 200 indigeni che vivono in piccoli villaggi vicino a Maricá. C’è anche un programma che si chiama “Future Mumbuca” per i giovani iscritti a corsi di studio che affrontano i temi dell’economia solidale, e che vede erogare ad ognuno di questi giovani 1200 Mumbucas l’anno.

Insieme alla formula del reddito di base, sono stati introdotti altri programmi di sostegno come il trasporto gratuito (14 linee nell’area urbana di Maricá) e condizioni speciali per studenti universitari (circa 4000), dentro e fuori la città di Maricá. Sono stati fatti molti altri investimenti pubblici nell’istruzione, nella sanità e nell’agricoltura biologica. Questo insolito bilancio municipale (16665 reais / abitante, paragonato al 5041 reais / abitante di San Paolo) è il prodotto delle royalties per l’esplorazione petrolifera lungo la costa di Maricá. I sindaci della città passati e presenti hanno investito moltissimo nell’introdurre misure e programmi per migliorare le condizioni di vita per la popolazione della loro città. In questo modo, Maricá è diventato un brillante esempio per tutti i comuni in Brasile, così come per il governo federale.

Nota (1) – La soglia di povertà in Brasile è di 387 reais / mese per famiglia. Considerando una composizione di due adulti in ogni famiglia, ciò equivale a 194 reais / mese per individuo (adulto).

 

Fonte BIEN

 

Lascia un commento