4 Dicembre 2020: Per un nuovo welfare, oltre l’emergenza: tra reddito di base e dividendo universale


Anche la tragedia pandemica ci parla della necessità di un nuovo Welfare, inteso come investimento collettivo per non lasciare indietro nessuno. Contro chi propone l’eterna lotta tra poveri è necessario immaginare idee e politiche pubbliche che amplino gli spazi di inclusione sociale, garantendo benessere sanitario, economico, relazionale, psicologico. Reddito di base e dividendo sociale sono due proposte per pensare il Welfare del presente e del futuro.
Vanno respinti i ricatti di esclusione e di lavoro povero, per garantire il diritto ad un’esistenza degna nell’epoca delle pandemie, dell’economia digitale, dell’automazione che il lavoro lo cancella e della globalizzazione che il lavoro lo delocalizza.

Il 4 dicembre, ore 18-20, in rete, a partire dalle pagine FB di DiEM25 Italia, Left e Basic Income Network Italia, con Giuseppe Allegri, Ilenia Caleo, Simona Ferlini, Leonardo Filippi, Alex Foti, Clara Mogno, Tania Rispoli, Antonella Trocino e Eleonora Voltolina parleremo di nuova cittadinanza sociale, di come migliorare in senso universalistico il reddito di cittadinanza, di come sostenere l’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) per introdurre un reddito di base incondizionato nei 27 Stati UE, di come estendere le garanzie per superare la precarietà e per introdurre un nuovo Welfare concretamente universalistico in Italia e nell’Unione europea. Per firmare l’ICE per il reddito di base vai al link: https://eci.ec.europa.eu/014/public/#/screen/home

Invia le tue domande, le proposte, le rivendicazioni, che saranno discusse nel corso della tavola rotonda a: info@italia.diem25.org ;  leonardo.filippi@left.it;

Promuovono: DiEM25 Italia, Left, Basic Income Network Italia.

Per seguire l’incontro vai alla pagina Facebook dell’evento. Clicca qui

Lascia un commento