Svizzera 8 giugno: il reddito di base alle Nazioni Unite


L’8 giugno 2017 alcuni tra i co-fondatori della rete mondiale del BIEN terrano una relazione sul reddito di base e sul futuro dei diritti umani alle Nazioni Unite. Organizzato dal professor Philip Alston, Relatore speciale delle Nazioni Unite sulla povertà estrema ed i diritti umani, l’incontro affronterà il tema del reddito base. Tra i relatori il professor Philippe Van Parijs (Università di Louvain, Hoover presidente di etica economica e sociale) e Guy Standing (scuola di orientale e africana, Università di Londra) – oltre a Isabelle Doresse (Università di Calais, ATD Quarto Mondo) e Alex Praça (Ufficio per i diritti umani e sindacali della Confederazione sindacale internazionale).

Il gruppo discuterà una relazione preparata da Alston e presentata al Consiglio dei diritti dell’uomo delle Nazioni Unite in cui si affronta la preoccupazione ” suii cambiamenti fondamentali che si verificano nelle strutture economiche e sociali a livello nazionale e globale”, tra cui l’occupazione precaria, l’automazione, la crescente disuguaglianza e la trasformazione delle tradizionali forme di regolamentazione del mercato del lavoro.

Alston ritiene che “il concetto di reddito di base non debba essere escluso a motivo del fatto che sia utopistico” e incoraggia a discutere ulteriormente la politica come mezzo per alleviare l’insicurezza economica e promuovere i diritti umani e la giustizia sociale. Egli esorta inoltre che il dibattito sul reddito di base si unisca a quello sui piani di protezione sociale.

Per maggiori informazioni clicca qui

Lascia un commento