Reddito di cittadinanza come risarcimento per mancato lavoro


Chiara Tripodina

Reddito di cittadinanza come risarcimento per mancato lavoro. In questo studio l’autrice si impegna nella ricostruzione dei fondamenti costituzionali dello ius existentiae: del diritto ad avere garantita una vita libera e dignitosa, anche quando si versi in condizione di povertà e disoccupazione. In particolare la questione che viene posta al centro dell’analisi è se, quando manchi alla promessa del “lavoro per tutti”, sulla Repubblica gravi il dovere di garantire a tutti, altrimenti, l’esistenza. La lettura sistematica della costituzione, illuminata dall’intenzione originaria dei costituenti, conduce l’autrice a dare una risposta sicuramente positiva e a ritenere il reddito di cittadinanza – nella forma del reddito minimo garantito – uno strumento costituzionalmente necessario per la realizzazione di una democrazia realmente emancipante. Pubblicazione tratta da Costituzionalismo.it

Clicca qui per scaricare la pubblicazione in pdf

Una Risposta

  1. Sandro 12 gennaio 2016

Lascia un commento