QR3 – Un reddito garantito ci vuole! Ma quale?


QR3 – Quaderni per il Reddito n° 3. Aprile 2016 .

Un reddito garantito ci vuole! Ma quale?

Clicca qui per leggere la pubblicazione

oppure scarica allegato in fondo alla pagina

(ISSN 2611-5190)

Indice:

  • Luca Santini, Ci vuole un reddito. Ma quale?
  • Sandro Gobetti, Un reddito garantito ci vuole! Questo è il minimo e vogliamo di più!
  • Elena Monticelli, Reddito garantito, tra concetti e preconcetti. Limiti e punti di forza di alcune proposte in campo
  • Luigi Pannarale e Giacomo Pisani, Il reddito di Emiliano: la mancata dignità della proposta in Puglia
  • Alberto Guariso, Welfare a rischio discriminazione. Il caso del reddito di autonomia in Lombardia
  • Chiara Tripodina, Diritto all’esistenza, reddito di cittadinanza e Costituzione
  • Stefano Lucarelli, Alcune considerazioni su lavoro e reddito in Italia
  • Anna Simone, Senza reddito e innovazione non si esce dalla crisi. Intervista a Luciano Gallino
  • Tiziana Orrù, Jobs Act: misure e riforme in tempo di crisi
  • Giovanni Orlandini, La riforma degli ammortizzatori sociali nel Jobs Act e il reddito garantito
  • Giuseppe Bronzini, Esiste una Flexicurity europea?
  • Roberto Ciccarelli, Lo specialismo non basta: fare coalizione come minimo dal reddito
  • Giso Amendola, Basic income: democrazia senza condizioni
  • Giulia Ragonese, Il reddito che ci vuole è quello che sostiene autonomia e innovazione
  • Andrea Fumagalli, Il reddito incondizionato come reddito primario. Alcuni elementi per una teoria della libertà
  • Marco Bascetta, Un reddito di libertà
  • Milva Pistoni e Cristiana Scoppa, Un dialogo attorno a reddito e lavoro
  • Cristina Morini, Il lavoro contemporaneo e il controllo sulla vita
  • Emanuele Murra, Reddito garantito ed universale? E’ questione di diritti fondamentali
  • Gianmarco Mecozzi e Luca Santini, Il reddito di cittadinanza per una nuova politica delle arti
  • Giuseppe Allegri, Know Your Rights! Il reddito di base come libertà: per il diritto alla felicità 

 

Download

Lascia un commento