FInlandia dibattito anche tra i partiti per un reddito di base


Finlandia: In Finlandia il leader dell’opposizione (Partito di Centro della Finlandia), Juha Sipilä,  propone progetti pilota per un reddito di base incondizionato. La proposta prevede alcune sperimentazioni per un reddito di base a carattere regionale ed in particolare destinato ad alcune aree rurali e urbane dove è più alta la disoccupazione. La proposta era già stata fatta dall’Alleanza di sinistra. Paavo Arhinmäki, il leader dell’Alleanza di sinistra ha ringraziato Sipilä di prendere la questione del reddito di base in seria considerazione. Il reddito di di base è diventato uno dei temi di discussione del Parlamento dopo una interpellanza parlamentare avvenuta il 23 settembre. Diversi parlamentari, tra i quali il primo ministro Alexander Stubb, hanno espresso il loro sostegno all’idea di sperimentare progetti pilota di un reddito di base. Anche il partito di destra MP si è detto interessato alla proposta di un reddito di base.Tuttavia le concezione di un reddito di base sono diverse, il Partito di Centro, che è attualmente il quarto più grande partito in Finlandia, ha sostenuto il reddito di base in molti dei suoi programmi anche se nelle sue formulazioni, il reddito di base è stato spesso immaginato come condizionato al lavoro e concesso soltanto ai poveri. I Verdi e  l’Alleanza di sinistra, sostegno invece un reddito di base incondizionato reddito di base.

Per maggiori info: http://binews.org/2014/10/finland-the-opposition-leader-proposes-basic-income-pilots/#.VD2KXVztUKM.twitter

 

Lascia un commento