Il Consiglio d’Europa adotta una risoluzione sul reddito di base


L’ Assemblea del Consiglio d’Europa ha votato il 23 gennaio 2017 a favore di una risoluzione a favore dell’introduzione di un reddito di base. Una netta maggioranza dei partecipanti ha votato a favore della proposta (52%), mentre il 36% ha votato contro e il 13% si è astenuto.

Con questo risultato, il Consiglio d’Europa ha adottato il testo della risoluzione basato su un rapporto realizzato per conto del Comitato per gli affari sociali, la salute e lo sviluppo sostenibile (il 5 gennaio 2018). In questo  rapporto, la proposta di un reddito di base è presentata in termini generali, giustificata principalmente dalla sua capacità di ridurre la povertà e i problemi sociali legati alla povertà nel continente europeo. La relazione dice anche che la proposta di un reddito di base è in grado di rimuovere i disincentivi al lavoro della maggior parte degli attuali programmi di assistenza sociale condizionati all’obbligo lavorativo. Inoltre l’introduzione di tale proposta ridurrebbe la burocrazia amministrativa e la stigmatizzazione verso le persone in difficoltà economica.

Il Consiglio d’Europa aveva già rilasciato un altro rapporto nel 2015, in cui segnalava una stretta connessione tra il reddito di base ed il concetto di dignità.

Maggiori informazioni su:

Josh Martin, “ EUROPA: Consiglio d’Europa rilascia gran rapporto di reddito pro-base ”

Anche su BIEN News

 

Lascia un commento